Menu

Sport invernali: ecco i primi risultati gare sciistiche pre capodanno 2022

0 Comments

Le vacanze natalizie, i giorni di riposo, il tempo libero dove non si va al lavoro, danno la possibilità di seguire gli sport invernali. In particolare, le gare sciistiche seguite anche da chi ha il pallino delle scommesse online che si fanno entrando in portali web sicuri, costruiti apposta per questo tipo di attività ludica ma costosa. C’è anche una guida che risponde alla domanda se sono sicuri i casino non aams, portali che ospitano principalmente giochi ma qualche volta questi convivono anche con pagine dedicate a quote su gare, partite, situazioni sportive varie.

Slalom gigante femminile

Lo Slalom gigante è una disciplina interna allo sci alpino, con grande abilità gli sciatori devono passare con precisione una serie di porte alterne su un tracciato di certo non semplice da percorrere molto velocemente, anche intorno agli 80 chilometri orari. Agilità, coraggio, energia, forza e senso di altitudine sono le caratteristiche che devono avere gli atleti invernali che si accostano a questa disciplina. In Austria si è tenuto il gigante a Lienz, vince la prima manche Tessa Worley con dietro le azzurre.

Prima manche di Tessa Worley

La prima frazione del Gigante di Leinz si è conclusa con tempo 1’02’21 con dietro Sara Hector, sciatrice svedese che ha vinto a Coruchevel davanti a Shiffrin e Bassino. La terza posizione provvisoria a 29/100 l’ottiene la sciatrice norvegese Rangnid Mowwinkel. Buona prova anche per Marta Bassino che però rimane in ottavao posizione. Federca Brignone viene ricordata per la vittoria del 2017, così come lo sloam gigante a ST Moritz proprio di Tessa Worley. Quest’anno per Brignone si esce dai primi dieci posti per un errore tencino. Ancora dietro ci sono Sofia Goggia ed Elena Curtoni. Mancano i risultati della seconda manche all’ora di pranzo.

Scii maschili: sesta vittoria nella discesa Bormio per Dominik Paris

L’azzurro Dominik Paris ci fa parlare del supergigante, della discesa libera e della combinata. Il palmared di questo sciatore alpino dei carabinieri comprende un oro, tre argenti e un bronzo, un trofeo per la coppa del mondo supergigante.

Dominik Paris domina la Stelvio di Bormio, per la sesta volta ottiene il massimo risultato davanti a Mario Odermatt e Niels Hintermann. Mai nessuno era riuscito a vincere sulla stessa pista così tante gare ravvicinate. Si ricordano solo nomi come Aksel Lund Svkindal e, anclra Ted Ligety.

Paris racconta così la sua sesta vittoria nella discesa Bormio, “non so come ho fatto, ho dato il massimo, sapevo di dover dare tutto e l’ho fatto.” Un impresa che verrà ricordata anche per i complimenti di Alberto Tomba. Ora l’Olimpiade dice Paris, che afferma “spero di crescere e migliorare ancora verso Pechino, certo, la fiducia c’è e speriamo di crescere ancora.” “Su questa pista – riferendosi all’impresa Bormio Stelvio – mi sento sempre bene e sicuro. Il SuperG? Speriamo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *