Menu

OnePlus 7T Pro McLaren Edition, tutto quello che c’è da sapere

0 Comments

Così come accaduto col 6T, OnePlus ha lanciato una “McLaren Edition” per il suo nuovo 7T Pro. Il recente top di gamma arriva quindi con una serie di peculiarità, soprattutto estetiche, che vanno a completare un quadro tecnico già di altissimo livello con la versione “standard”.

Andiamo a scoprire quali sono le differenze tra i due modelli e quella che è la scheda tecnica del device, compreso ovviamente il prezzo. Ricordando che OnePlus 7T Pro McLaren Edition è già in vendita sia sul sito ufficiale del produttore cinese che su Amazon Italia.

Differenze tra OnePlus 7T Pro e 7T Pro McLaren Edition

Come detto, è l’estetica a giocare un ruolo fondamentale nella promozione di questo smartphone. Quasi superfluo che vengono richiamati in modo palese i colori della casa automobilistica di Woking: spicca, così, l’iconico arancione che vediamo anche sulle monoposto McLaren impegnate nel Mondiale di Formula 1. Arancione che si sposa perfettamente col nero e che è reso ancora più bello da vedere dalle trame grafiche sulla scocca posteriore che di certo piaceranno agli appassionati hi-tech.

Le personalizzazioni sono davvero tante e riguardano ovviamente anche la parte software, con tante icone nuove, un orologio inedito che appare nella schermata di blocco e tanto altro. Da apprezzare la leggera illuminazione negli angoli curvi del display, di colore arancione, quando si riceve una notifica.

Molto gradita anche la cover fornita di serie e che può contare su alcuni elementi in alcantara, un materiale che la casa automobilistica usa di sovente anche per ricoprire il volante delle sue vetture. Un dettaglio davvero di alto livello. Il tutto fornito in un packaging davvero particolare che ricorda delle casse di champagne.

Dal punto di vista hardware, invece, l’aggiunta è praticamente unica anche se non di poco conto: la memoria RAM passa a 12 GB dagli 8 GB che vanta il 7T Pro.

Scheda tecnica OnePlus 7T Pro McLaren Edition

Ecco allora il resto della scheda tecnica che è in comune con la versione standard. Lo smartphone si presenta con un display Fluid AMOLED con diagonale da 6.67 pollici, risoluzione in Full HD+, sensore per le impronte digitali integrato, protezione Gorilla Glass 5, supporto HDR 10 e, udite udite, refresh rate a 90 Hz. OnePlus ha dato tanto risalto a questa nuova feature che rende la fluidità dello schermo davvero inavvicinabile, una vera manna per chi è appassionato di gaming online e cerca sempre nuovi metodi per giocare alle slot machines. senza dimenticare che il colpo d’occhio è molto affascinante vista l’assenza di bordi, notch o fori di sorta.

La fotocamera anteriore da 16 MP (Sony IMX471, con stabilizzazione elettronica e registrazione video in FHD a 30 frame per secondo), infatti, è compresa nel meccanismo pop-up che spunta in alto. Il resto del comparto multimediale è composto da tre sensori posteriori, posizionati a semaforo, al centro: c’è il principale da 48 MP, un Sony IMX586, dotato di stabilizzazione ottica e apertura f/1.8. Presenti anche un teleobiettivo da 8 MP e un sensore ultra-grandangolare da 16 MP e angolo di visione da 117 gradi. Si potranno registrare video in 4K a 60 fps e in super slow motion con risoluzione da 720p a 960 fps. Notevole.

A bordo trova spazio lo Snapdragon 855+ di Qualcomm, con scheda grafica Adreno 640; è accompagnato dai già citati 12 GB di memoria RAM e da 256 GB (non espandibili) di storage interno. Non è presente il jack audio da 3.5 mm (ma è fornito di serie l’adattatore per l’uscita USB di tipo C) mentre la batteria da 4.085 mAH conta sulla ricarica rapida Warp Charge 30T da 30 W (0-70% in 30 minuti). C’è, infine, Android Q 10 di serie, con personalizzazione OxygenOS 10.0.

OnePlus 7T Pro McLaren Edition ha un prezzo di listino pari a 859 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *